Convegno “LA VIOLENZA SULLE DONNE: ASPETTI GIURIDICI (lavoro, penali e diritto di famiglia), CRIMINOLOGICI, PSICOLOGICI E SOCIO-CULTURALI”

Il convegno è in programma VENERDI’ 23 Novembre 2018 dalle ore 14.45 alle ore 19.00, presso il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Largo Sant’Eufemia n. 19, Modena, e si svolge nell’ambito della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. L’assemblea dell’Onu ha scelto il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i Governi, le Organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

La giornata di studio prevede un aggiornamento ed un approfondimento sul tema della violenza dal punto di vista giuridico (dalle varie riforme e recente giurisprudenza nell’ambito del diritto di famiglia, del diritto penale e del diritto del lavoro, gli strumenti e le misure interdittive, i dati statistici sulle denunce ed esiti da parte della Procura della Repubblica del Tribunale di Modena), al sostegno alle donne e ai loro familiari, agli aspetti criminologici, psicologici e socio-culturali, con particolare interesse alla prevenzione legati al fenomeno. Il convegno propone una lettura ampia del fenomeno e associa all’istanza sociale di giustizia, un approfondimento della dimensione criminologica psicologica e socio-culturale, di stimolo per una rilettura politica nelle priorità di spesa e di investimento e per meglio comprendere le conseguenze della violenza sulle donne sulla vita delle stesse e della società nel suo complesso, offrendo strumenti per strategie e azioni di prevenzione e contrasto.

Il convegno aprirà alle ore 14,45 con il saluto delle Autorità e delle Istituzioni, tra cui: Fusco Dott. Giuliano Presidente CUP Ordini e Collegi professionali della provincia di Modena, Bertucelli Prof. Lorenzo Direttore Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali UNIMORE, Poppi Prof. Franca Delegata Magnifico Rettore per le Pari Opportunità CPO CUP e Docente Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali UNIMORE, Irene Guadagnini Assessora deleghe Politiche giovanili, Partecipazione e Quartieri, Pari opportunità, Relazioni internazionali, volontariato del Comune di Modena, Caterina Liotti Consigliera della Provincia di Modena delega Pari Opportunità, nonchè altre Autorità ed Istituzioni.

La prima sessione -ASPETTI GIUSLAVORISTICI E SOCIO-CULTURALI-, coordinata da Corallo Dott.ssa Laura Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna CPO CUP, si aprirà con l’introduzione di Guicciardi Avv. Prof. Mirella Coordinatrice/Presidente Commissione per le Pari Opportunità -C.P.O.- del Comitato unitario permanente degli Ordini e Collegi professionali -C.U.P.- della provincia di Modena e regionale dell’Emilia Romagna sul tema Le discriminazioni sul lavoro “Dress code”: spunti e riflessioni, ed a seguire Irene Guadagnini Assessora del Comune di Modena con Deleghe: Politiche giovanili, Partecipazione e Quartieri, Pari opportunità, Relazioni internazionali, volontariato sul tema Le azioni necessarie per perseguire una politica di eguaglianza tra uomini e donne.

La seconda sessione -ASPETTI MEDICO-LEGALI, CRIMINOLOGICI E SOCIO-CULTURALI -, coordinata da Donini Dott.ssa Maria Teresa Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri CPO CUP e Presidente Associazione Italiana Donne Medico -A.I.D.M.- sezione di Modena -, aprirà con le relazioni di Guerra Dott.ssa Michelina Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e Consigliera nazionale Associazione Italiana Donne Medico -A.I.D.M.- in tema di Costume e genere: storia delle scarpe con il tacco, a seguire Pettinicchi Dott.ssa Clotilde Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, psichiatra, criminologa clinica e psicoterapeuta della Famiglia sulla Violenza nella storia contemporanea della seconda metà del ‘900. Storia di TINA, una “ribaltabile“ alla corte del potere. Concluderà la seconda sessione Robustelli Prof.ssa Cecilia Docente Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali – Delegata CUG Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia CPO CUP sul Linguaggio come strumento di violenza di genere.

L’iniziativa proseguirà con un dibattito e gli interventi relativi alla terza ed ultima sessione - ASPETTI GIURIDICI (penali e diritto di famiglia) E PSICOLOGICI-, coordinata dall’Avv. Enrico Fontana Camera penale Carl’Alberto Perroux di Modena, ove aprirà con la relazione Di Giorgio Dott. Giuseppe Procuratore Aggiunto – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena in merito agli Strumenti contro la violenza nell’ordinamento italiano. Le indagini sulle violenze e problemi aperti. Casi pratici e statistiche della Provincia di Modena. Proseguirà Florini Dott.ssa Maria Cristina Ordine degli Psicologi dell’Emilia Romagna, Psicologa dirigente – Presidente CUG Responsabile Salute Organizzativa Area Strategica Risorse Umane A.U.S.L. – CPO CUP in tema di Cultura e tradizioni: quando il corpo della donna non viene rispettato. A conclusione della terza sessione Costanzo Dott. Antonio Giudice Tribunale di Bologna -sezione seconda- già Giudice prima sezione famiglia sugli Ordini di protezione nel quadro della tutela civile dei diritti.

Le conclusioni saranno svolte da Tampieri Prof. Alberto Docente Diritto del Lavoro Dipartimento di Giurisprudenza UNIMORE e Presidente CUG UNIMORE.

Le iscrizioni al convegno si raccolgono esclusivamente mediante la scheda di iscrizione entro il 21-11-2018 con invio tramite email mirellaguicciardi@gmail.com o fax 059-241465

 

Pubblicato in Articoli, News

IPASVI